AVVISO  

Alle famiglie
Agli Alunni
Ai Docenti
Al Personale

Proroga sospensione attività didattica fino al 13 Aprile 2020

 

Visto l’art.1 del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 Aprile 2020:

Si comunica  che le attività didattiche saranno sospese fino al 13 Aprile 2020.

Si proroga, pertanto, quanto già stabilito nei precedenti comunicati

 

 

Nettuno, 02/04/2020

Il Vicario della Coordinatrice

delle attività educative e didattiche

                                                                                                                        Prof.  Iacopo Pieri

 

AVVISO  

Comunicato alle famiglie dell’Istituto Santa Lucia Filippini di Nettuno

 

Viste le numerose richieste di chiarimento che in questi giorni sono pervenute alla scuola da parte di tanti genitori in merito al pagamento della retta scolastica, a fronte, della chiusura delle attività didattiche disposta, al momento, fino al 3 aprile 2020 a seguito dell’emergenza COVID-19, si comunica quanto segue:

il Pontificio Istituto Santa Lucia Filippini (ente dal quale dipende anche l’Istituto comprensivo Santa Lucia Filippini di Nettuno) è membro dell’AGIDAE (Associazione Gestori Istituti Dipendenti dall’Autorità Ecclesiastica) – un’associazione di Istituti che svolgono attività apostoliche rilevanti anche per l‘ordinamento dello Stato (Scuole, Pensionati per studenti, Case di riposo e di assistenza, Case per ferie, Case per esercizi spirituali, Diocesi, Parrocchie, Seminari)- ed è, pertanto, chiamata ad attenersi, in modo puntuale e scrupoloso, a quanto disposto da suddetta organizzazione nel Comunicato AGIDAE del 05/03/2020 di cui si riporta il seguente stralcio:

“[..] A fronte di alcune richieste pervenute, ricordiamo che il funzionamento delle scuole paritarie è supportato dal pagamento di RETTE ANNUALI, seppure talvolta frazionate. Non esistono rette mensili o giornaliere, dato che la retta copre tutti i costi annui. [..] Attualmente, il solo costo-mensa potrebbe essere detratto, trattandosi di un costo specifico autonomo per un servizio spesso erogato dall’esterno”

La nostra scuola, pur comprendendo le preoccupazioni delle famiglie, alla luce di quanto esposto, non può provvedere in modo autonomo a riduzioni o sconti di alcun genere sulle rette scolastiche, ad eccezione di quanto già fatto per la scuola primaria in relazione al costo del servizio mensa.

Restiamo, comunque, in attesa di eventuali disposizioni  o provvedimenti governativi che possano modificare il quadro normativo attuale.

 

Nettuno, 26/03/2020

                                                                                                            Maestre Pie Filippini

 

 

 

COMUNICATO del 10/03/20

scarica qui il—->comunicato

Comunicazione a famiglie alunni docenti e personale ATA

 

Si comunica che, in ottemperanza  a  quanto  previsto  dall’articolo 1 lettere d,g,e,f del decreto del governo del giorno 04/03//2020,  l’istituto  stabilisce  quanto  segue:

 

1) le lezioni sono sospese fino al 15 marzo

2) uscite didattiche , viaggi  di istruzione,  attività  di PCTO, corsi pomeridiani interni ed esterni  sono sospesi fino al  15 marzo

3) il giorno  16 marzo, in caso di ripresa delle regolari  attività didattiche,  i ragazzi  assenti il giorno 4 marzo ( ultimo giorno di regolare svolgimento  delle  lezioni) o nei giorni precedenti,  saranno  riammessi  a scuola  solo presentando  certificati medico, in caso di assenza dovuta a malattia  infettiva o, presentando  un’autocertificazione in caso di assenza non dovuta  a malattie infettive

3) il personale  ATA sarà  regolarmente  in servizio  durante tutto  il  periodo  della  sospensione  delle lezioni con obbligo  di  presenza a scuola secondo  quanto  previsto  dal  contratto  di  lavoro

4) i docenti saranno  in servizio  durante  tutto il periodo  senza obbligo  di  presenza  a  scuola,  ma dovranno  essere  comunque  reperibili  e  presentarsi in caso di necessità

5) i docenti  dovranno  obbligatoriamente fornire  agli studenti  attività  di studio e approfondimento, scegliendo  in modo  libero e  autonomo  i mezzi e le forme, con cui continuare  a fornire  ai ragazzi  un percorso  di  didattica  a distanza l’inadempienza di  tale disposizione si configura  come mancanza grave ai propri  doveri  professionali

6) gli alunni di ogni ordine  e  grado  saranno  tenuti a svolgere le attività indicate dai docenti il mancato svolgimento delle  quali comporterà un eventuale abbassamento  sia del voto di rendimento nella specifica disciplina,  sia un abbassamento del  voto di condotta in quanto inadempienti al patto educativo di corresponsabilità

7) le simulazioni di prove d’esame per il V liceo che si sarebbero  dovute  svolgere  la prossima  settimana, sono posticipate: il nuovo calendario  sarà  stabilito  in un consiglio  di  classe straordinario che si riunirà  il primo  giorno utile dopo la ripresa regolare delle attività didattiche

8) il collegio docenti in una riunione straordinaria che si terrà il primo  giorno utile dopo la ripresa regolare delle attività didattiche, stabilirà, vista la situazione straordinaria, nuove date per la consegna  dei  pagellini intermedi del II quadrimestre e disporrà  eventuali  deroghe relative  al  numero  delle  prove scritte  e  orali per ciascuna  materia di studio.

La scuola informerà tempestivamente di eventuali nuove  disposizioni.

 

Nettuno, 05/03/2020

 

 

 

 

 

Comunicazione alle famiglie ed al personale scolastico

Il governo ha appena annunciato la sospensione delle attività didattiche dal giorno 05 fino al 15 marzo. Una volta uscito il Decreto Ufficiale  saranno date ulteriori indicazioni  a studenti, famiglie , docenti e non docente.

DPCM del 4.3.2020 _ 16.32 pulito.pdf.pdf   (Bozza)

AVVISO

 Ordinanza n. z00002 del 26.02.2020 Regione Lazio (Misure per la prevenzione e gestione epidemiologica da COVID-19)

Circolare n°47

Ai docenti

Alle famiglie

Agli studenti

Si porta a conoscenza dei docenti, delle famiglie e degli studenti quanto segue:

 

La scuola ha attivato, fin da subito, tutte le misura contenute nelle diverse ordinanze ministeriali e regionali atte a prevenire il contagio e la diffusione del COVID19:

in particolare:

 

  • Nella giornata di domenica, come già indicato nel comunicato pubblicato sul sito il 23/02/2020, l’Istituto, a scopo preventivo e nell’interesse della salute di alunni e docenti, senza che ancora fosse stata emessa alcuna disposizione in merito, ha contattato  le autorità sanitarie per ricevere indicazioni relative al rientro a scuola degli alunni coinvolti nella visita di istruzione presso Piani di Luzza (Udine, Friuli Venezia Giulia). Esposti con dettaglio i fatti, l’Istituto ha ricevuto esplicita autorizzazione di permettere il ritorno degli alunni senza attivare alcuna misura profilattica dato che i luoghi in cui i ragazzi hanno soggiornato non compaiono tra quelli coinvolti dai focolai del virus .

 

  • In data 24/02/2020 l’istituto, recepita l’ordinanza ministeriale del 23/02/2020, ha provveduto con circolare 45 (pubblicata sul sito) a sospendere tutte le attività esterne (gite e viaggi di istruzione stage e attività di PCTO).

 

  • Oggi, 27/02/2020, recepita l’ordinanza regionale N. Z00002 sono state affisse in tutti i locali di transito le informazioni di prevenzione rese note dal Ministero della salute e allegate al provvedimento regionale e si è provveduto ad emanare la circolare 46 (pubblicata sul sito dell’ Istituto) relativa alle indicazioni sull’ igiene delle mani e le giustificazioni delle assenze superiori ai 5 giorni.

 

  • La scuola, anche senza che sia previsto alcun obbligo di legge, ha provveduto all’acquisto di sanificante per le mani a base alcolica (instant hand sanitzer) dalla ditta Zep Italia SRL che saranno disponibili per alunni e docenti a partire dal giorno 6/03 p.v

 

  • La scuola, anche senza che sia previsto alcun obbligo di legge, ha disposto di provvedere da domani 28/02/2020 a potenziare la pulizia quotidiana di aule, banchi e servizi igienici con prodotti disinfettanti.

 

  • A scopo preventivo e nell’interesse della salute di alunni e docenti, la scuola, vista l’imminenza del rientro degli alunni partecipanti alla vacanza studio in Irlanda dal 22 al 28 febbraio (attivata, pertanto, prima che fosse emessa l’ordinanza ministeriale che prevedeva l’obbligo di sospendere le gite e i viaggi di istruzione del 23/02/2020), ha provveduto a contattare la referente di zona SISP (servizio igiene e sanità- malattie infettive) dott.ssa Aiello (come indicato nell’allegato 3 della disposizione regionale Z00002) che ha escluso qualsiasi possibilità di contagio per i ragazzi dal momento che

 

  1. A) il viaggio si svolge con volo diretto Dublino – Roma Fiumicino senza scali nelle 11 località ove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus

 

  1. B) al momento, non risulta alcun caso di contagio in Irlanda

 

I ragazzi e i docenti che hanno partecipato alla vacanza studio, potranno, pertanto, rientrare a scuola senza che sia necessario attivare alcuna misura profilattica.

 

La scuola, come dimostrano i fatti qui brevemente esposti, aldilà di ogni sterile e inutile polemica, ha sempre agito tempestivamente seguendo ed anche anticipando, in alcuni casi, le disposizioni previste dal Governo e dalle autorità regionali, unici enti preposti a gestire l’emergenza derivata dalla diffusione del virus.

 

Nettuno, 27/02/2020

 

 

 

Il vicario della coordinatrice

delle attività  educative e didattiche

Prof. Iacopo Pieri

AVVISO 

Agli alunni

Alle famiglie

Ai docenti

Oggetto: comunicato alle famiglie e agli studenti

Si comunica alle famiglie degli alunni del nostro Istituto quanto segue:

  • il viaggio di istruzione presso Piani di Luzza (provincia di Udine) si è svolto prima che fosse diramata l’ordinanza ministeriale relativa alla sospensione delle gite scolastiche (ODM. del 22 febbraio 2020)
  • gli alunni hanno viaggiato in pullman senza entrare in contatto con persone estranee al gruppo
  • il luogo in cui i ragazzi hanno trascorso la maggior parte del tempo è molto lontano dalle località in cui si sono manifestati i primi casi di coronavirus in Italia
  • la visita presso la città di Treviso è durata un tempo molto limitato e al momento, non si registra alcun caso di contagio in questa zona del Veneto
  • la scuola, a solo scopo informativo, si è posta in contatto con le autorità sanitarie attraverso il numero verde 1500, e, non avendo ricevuto alcuna risposta a causa della saturazione delle linee telefoniche, ha contattato personale sanitario dell’ospedale S. Eugenio di Roma per sapere se fosse necessario attivare qualche misura preventiva e profilattica con i ragazzi tornati dal viaggio di istruzione. Alla luce dei fatti esposti, il personale sanitario contattato ha escluso che possa sussistere un ragionevole motivo di allarme e ha invitato tutti ad attenersi alle misure preventive indicate sul sito del ministero della salute (salute.gov.it)

La direzione dell’Istituto, pertanto, invita tutti a mantenere la serenità per evitare inutili allarmismi.

Relativamente al caso dei due giovani di Nettuno provenienti da Codogno (provincia di Lodi), possibili contagiati dal coronavirus, la scuola resta in contatto con le autorità locali in attesa di eventuali provvedimenti disposti dagli organi competenti.

 

Nettuno, 23/02/20

Il vicario della coordinatrice

delle attività educative e didattiche

Prof. Iacopo Pieri

AVVISO IMPORTANTE
 
 LA SCUOLA S.L. FILIPPINI INFORMA CHE:

Con la Legge di Bilancio 2020, viene introdotto dal 1° gennaio 2020 l’obbligo di pagamenti tracciati per le spese per le quali si richiedono detrazioni fiscali.

“Ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, la detrazione dall’imposta lorda nella misura del 19 per cento degli oneri indicati nell’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre1986, n.917, e in altre disposizioni normative spetta a condizione che l’onere sia sostenuto con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n.241.”

La nuova disposizione riguarda, nel caso degli Enti Religiosi, in particolare anche le detrazioni fiscali per spese di frequenza alle scuole paritarie e agli asili nido usufruibili da parte dei genitori.

Pertanto dal 01/01/2020 per poter ottenere la DETRAZIONE FISCALE, da far valere nella propria dichiarazione dei redditi, il GENITORE dovrà dimostrare di aver fatto un pagamento “tracciato”, ovvero tramite bonifico bancario, assegno bancario e/o circolare, bancomat, carta di credito o Carte prepagate.

 

E’ comunque evidente che il GENITORE che non sia interessato ad ottenere la detrazione fiscale, potrà continuare a pagare in contante la retta, avuto riguardo al limite di euro 3.000,00 previsto dalla normativa (fino al prox 30/06/2020).

 

Vi invitiamo pertanto a prendere conoscenza di tutto quanto sopra.

GRAZIE.

S.L.F