STRALCIO DEL REGOLAMENTO D’ISTITUTO

Gli alunni, protagonisti del cammino educativo-culturale, devono partecipare alla vita scolastica con senso di responsabilità e puntualità, e nella loro formazione globale, devono perseguire un preciso stile di vita e di comportamento.
A tal fine tutti gli studenti sono tenuti al rispetto delle seguenti norme:

1. DISCIPLINA: SULL’ORARIO D’INGRESSO, SULLE USCITE ANTICIPATE E SULLE GIUSTIFICAZIONI DELLE ASSENZE

INGRESSO ALLE LEZIONI
L’ orario di ingresso degli alunni nelle aule è previsto dalle ore 8,10.
Alle ore 8,20, dopo una breve preghiera, i docenti faranno l’appello e inizieranno regolarmente le lezioni.
Premesso che la puntualità deve rientrare nello stile di vita della persona,per gli alunni che entreranno in classe dopo le 8,20 verrà registrato il ritardo.
Il cumulo dei ritardi sarà conteggiato ai fini della determinazione delle ore di assenza dell’alunno e inciderà sulla valutazione del comportamento.
Dopo le 8,25 gli alunni non potranno essere ammessi in classe,al fine di garantire il regolare svolgimento delle lezioni e tutelare la serenità di coloro che giungono in orario,
Gli alunni ritardatari, comunque, con il permesso scritto del dirigente scolastico potranno entrare in classe all’inizio della seconda ora e dovranno giustificare il ritardo entro il giorno successivo.
Non sono permessi ritardi senza regolare giustificazione firmata dai genitori,o da chi ne fa le veci e,comunque,il ritardo deve essere un’eccezione.

Gli studenti che utilizzano i trasporti pubblici per recarsi a scuola, in caso di ritardo dei mezzi, potranno entrare nelle aule fino alle ore 8,45. Dopo tale orario gli studenti dovranno fermarsi all’ interno della scuola nel luogo di accoglienza indicato dal dirigente scolastico. Essi potranno accedere nelle aule, con il permesso della preside,all’inizio della 2° ora,il giorno successivo dovranno portare la giustificazione scritta dei genitori.
Per tutti gli studenti non sono permesse entrate dopo le ore 09,20. Coloro che usufruiranno dell’ingresso posticipato dovranno essere in possesso della giustificazione del ritardo da parte dei genitori.
Dopo 5 (cinque) ritardi consecutivi l’alunno /a dovrà essere giustificato presso la presidenza personalmente da uno dei genitori.

USCITA ANTICIPATA DALLE LEZIONI
L’uscita anticipata è consentita solo per motivi di comprovata necessità e solo dalle ore 12,20.
Per tutti gli alunni è necessaria la richiesta scritta del genitore da presentare al dirigente. L’autorizzazione verrà rilasciata dal dirigente tra le ore 8,15 e le ore 8,20.
I genitori hanno l’obbligo di prelevare personalmente i figli o farli prelevare da persone regolarmente delegate per iscritto.

GIUSTIFICAZIONE DELLE ASSENZE
Le assenze dovranno essere giustificate sull’apposito libretto rilasciato dalla scuola, lo stesso giorno del rientro in classe.
Le giustificazioni dovranno essere debitamente compilate e firmate personalmente dal genitore.
Per le assenze non giustificate nei tempi e nelle modalità stabiliti o non attendibili, l’ alunno non potrà essere ammesso in classe e saranno avvisati i genitori.
Dopo 5 (cinque ) giorni di assenze consecutive è obbligatorio che l’alunno presenti il certificato medico nello stesso giorno in cui rientra a scuola, altrimenti non potrà essere ammesso in classe. Il certificato dovrà essere presentato anche nel caso in cui nei 5 giorni di assenza siano inclusi giorni di inattività didattica e l’assenza sia iniziata prima dell’inattività.
Dopo 5 (cinque) assenze i genitori dovranno giustificare i figli personalmente.

2. DISCIPLINA SULL’USO DEL CELLULARE

Il cellulare può essere portato a scuola, ma deve rimanere spento in cartella, per l’intera mattinata.
In caso di estrema e motivata urgenza, l’uso richiede l’esplicita autorizzazione del Capo d’Istituto.
Le “telefonate urgenti” (in caso di malessere) si effettuano solo in Segreteria con il telefono della Scuola.
L’uso improprio del cellulare (registrazioni audio e video e fotografie in particolare delle suore, dei docenti, dei compagni e di tutto il personale della scuola, accesso a internet e l’utilizzo durante i compiti in classe, twitter ecc.) all’interno delle classi e in qualsiasi altro locale interno ed esterno di pertinenza dell’Istituto, costituisce violazione delle vigenti disposizioni in materia di tutela della privacy.
Eventuali violazioni saranno punite con l’applicazione di gravi sanzioni disciplinari (fino alla sospensione dalla frequenza scolastica) da parte dell’Istituto. La Scuola si riserva il diritto di ritirare i cellulari durante la prima ora di lezione e di restituirli prima della fina dell’ultima ora.
Si sollecitano i genitori a seguire con maggiore attenzione e responsabilità i propri figli nell’utilizzo dei Social network poiché la formazione globale dell’alunno non è limitata solo nell’ambito scolastico, ma deve essere uno stile di vita che li deve accompagnare durante la crescita.
È vietata, altresì, la divulgazione, con qualsiasi mezzo (tramite internet,twitter, ( registrazioni e immagini acquisite con strumenti elettronici impropriamente utilizzati all’interno dell’Istituto) e priva di specifica autorizzazione delle persone presenti nei contenuti delle predette immagini e/o registrazioni.
Il soggetto che subirà la violazione della propria privacy potrà adire l’autorità giudiziaria competente.

3. DISCIPLINA SUL DIVIETO DI FUMO

Non e’ consentito fumare all’interno e nelle pertinenze esterne dei locali scolastici (legge del 16 gennaio 2003 n. 3 art. 51), e all’ esterno della scuola durante le uscite didattiche.
I trasgressori saranno soggetti al pagamento di una somma da €. 27,50 a €. 275,00 e, se recidivi, verranno applicati provvedimenti disciplinari ( fino alla sospensione dalle lezioni).

4. DISCIPLINA SULL’ABBIGLIAMENTO

Le alunne e gli alunni indosseranno la divisa scolastica completa (giacca maglietta e pantaloni) per l’intero periodo di permanenza nell’istituto o in alternativa ed eccezionalmente dovranno indossare maglia bianca con lo stemma e pantalone blu.
L’inosservanza inciderà sulla valutazione del voto di comportamento e potrà essere punita con adeguate sanzioni disciplinari.

5. DISCIPLINA SUL COMPORTAMENTO DEGLI ALUNNI

Gli alunni devono mantenere un comportamento rispettoso e collaborativo verso tutti i componenti della Comunità scolastica.
Essi hanno, altresì, la responsabilità di rispettare gli arredi, le suppellettili e di mantenere le aule pulite, ordinate e in buono stato di conservazione.
L’eventuale condotta dannosa comporterà per i trasgressori
(singolarmente o collettivamente) l’applicazione di una sanzione disciplinare e pecuniaria proporzionata ai danni provocati.
Inoltre, l’alunno che abbia riportato sul registro di classe 3 o più note sarà oggetto di sospensione disciplinare, che comporterà una valutazione negativa sul Comportamento.

L’ INOSSERVANZA DELLE REGOLE SOPRA CITATE INCIDERÀ SENSIBILMENTE SULLA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO.

L’ALUNNO CHE AL 1° QUADRIMESTRE CONSEGUIRA’ NEL COMPORTAMENTO UNA VALUTAZIONE INFERIORE AGLI 8/10 NON POTRÀ PARTECIPARE ALLE VISITE CULTURALI E AI VIAGGI D’ISTRUZIONE ORGANIZZATI DALLA SCUOLA (verbale n° 4 delibera del collegio docenti A. s. 2012/13 ).
Si richiama la collaborazione dei genitori affinché sollecitino i propri figli ad un comportamento sempre corretto e responsabile.

6. DISCIPLINA SULLA RESPONSABILITA’DELL’ISTITUTO

L’istituto non e’ responsabile:
– dello smarrimento degli oggetti di valore, compreso il cellulare, che gli alunni portano a scuola;
– dell’eventuale comportamento dannoso tenuto dall’alunno ( verso se stesso e gli altri), nell’eventualità che eluda la sorveglianza durante le attività scolastiche sia al di fuori che all’interno della scuola.

La Coordinatrice delle attività
Educative e Didattiche
Prof.ssa Nunzia Scalone

Ptof S L Filippini

PIANO DI MIGLIORAMENTO

POF